Basta davvero poco per essere volontari nel diffondere la felicità!

VOLONTARIO PER...

#diffonderelafelicità

VOLONTARIO PER

#diffonderelafelicità

Se vuoi anche tu diventare un nostro volontario...

dott.ssa sara morin

la nostra esperta in marketing ed economia

Ciao a tutti! Sono Sara e il mio nome spirituale è Mahavanii.

 Mi sono avvicinata al Rajadhiraja Yoga qualche anno fa trovandomi in un periodo transitorio e di profondi cambiamenti. Ankur Yoga mi sta insegnando a conoscere me stessa in tutti gli aspetti che mi compongono, fisico-emotivo-spirituale, oltre al sensibilizzarmi alle tematiche che riguardano la società in cui viviamo e la realtà di tutti i giorni. Ad oggi Ankur Yoga è per me una guida spirituale e fonte di ispirazione ed espressione, grazie anche ai numerosi progetti a cui mi ha permesso di lavorare e di ideare. In particolare mi sono legata da subito al progetto di Didi Ananda Devamala in Thailandia che l'Aps sostiene inviando fondi: "Baan Unrak Children Home" (www.baanunrak.org), una casa di accoglienza per bambini con difficoltà fisiche o sociali, di tutte le fasce di età, aiutando loro a creare un futuro migliore e sereno. Ankur Yoga è tutto questo, è la mia seconda famiglia, è la mia possibilità di espressione interiore e di espressione nel mondo.

Puspita.jpg

paola pedrollo
 naturopata in formazione

Ciao a tutti! Mi chiamo Paola e faccio parte del centro Ankur Yoga come volontaria e collaborando come Riflessologa Plantare.
Le cose belle e le scoperte arrivano quasi sempre dopo brutti momenti, lutti o sconfitte.
Nel mio caso, questo mi ha permesso di ascoltarmi veramente per la prima volta e cominciare a volermi bene per iniziare ad essere felice ed aiutare a 'diffondere la felicità’.
Ankur yoga è anche questo, stimolo di crescita personale e punto di riflessione e conoscenza attraverso la meditazione e le pratiche yoga, ma è anche un concentrato di persone per le persone, attraverso i vari progetti sviluppati e nascenti, locali ed internazionali.
Frequento una scuola di Costellazioni Familiari e sono iscritta al terzo anno di Naturopatia; al momento ho iniziato a praticare riflessologia, perché credo nella potenzialità di questa tecnica manuale di medicina naturale.
Essa si fonda su un sapere millenario di medicina cinese, e porta giovamento a tutto l’organismo, stimolando i punti riflessi nel piede (per esempio inducendo il rilassamento o promuovendo processi di depurazione).
La pratica Riflessologica ha un grande valore di prevenzione ma anche di aiuto contro i piccoli squilibri e disagi fisici..
Quest’anno, oltre a partecipare attivamente alle serate collettive di meditazione, mi propongo come divulgatrice di una danza yogica chiamata Kaoshiki.
Il Kaoshiki, creato dal maestro spirituale Shrii Shrii Anandamurti, può essere tradotto come ‘danza dell’espansione’, e rappresenta il tentativo del microcosmo (l’individuo) di stabilire un legame con il macrocosmo.
La pratica dura 21 minuti, in piedi, secondo un battere di piedi e flessione del corpo guidati dal mantra universale Baba Nam Kevalam.
E’ destinata in particolare alle donne ma può essere praticata anche da uomini e bambini, per cui vi aspetto tutti ad allenare muscoli e mente!!

A presto, Paola

30714713_10215412813544533_2498526781556